Mind Enemies

Un muro di suono per aprire la terza serata Emergenza al Black Out di Roma. I “Mind Enemies” sul palco sono ruvidi, con un giro di basso si infiltrano in un’atmosfera grunge che scalda il cuore agli amanti delle sonorità anni ’90. Il trio non si scompone e la vocalità cresce in quello che può essere il ricordo del primo Eddie Vedder. Il mood rimane introverso, ma proprio qui la band ne guadagna, preferendo concentrarsi sul controllo dello strumento, canalizzando energia e aggressività attraverso il suono. Arrivano dritti allo stomaco, mentre la cassa colpisce nel profondo.

Guarda ora L’INTERVISTA ai “Mind Enemies” in esclusiva nel backstage di Emergenza Festival, live dal Black Out di Roma. E il LIVE REPORT FOTOGRAFICO della serata su Facebook!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...